2 Gennaio: Renato Rascel

rascel-rumorsIl 2 Gennaio 1991 viene a mancare l’indimenticabile ed indimenticato Renato Rascel, nome d’arte di Renato Ranucci (nato a Torino il 27 aprile 1912).

Lo ricordiamo attore cinematografico, tra gli altri, in “Attanasio cavallo vanesio” (regia di Camillo Mastrocinque del 1953), “Questi fantasmi” (regia di Eduardo De Filippo del 1954), “Arrivederci Roma” (regia di Roy Rowland del 1958) ed “Il corazziere” (regia di Camillo Mastrocinque del 1960).

Indimenticabili le sue esibizioni teatrali in “Alleluja brava gente” (con Domenico Modugno e Iaia Fiastri, regia di Garinei e Giovannini) e la serie di telefilm diretti da Vittorio Cottafavi intitolata “I racconti di padre Brown” (in cui è affiancato da Arnoldo Foà).

Prolifico compositore melodico è stato autore di “Arrivederci Roma”, “È arrivata la bufera”, “Il piccolo corazziere”, “Romantica”, “Venticello de Roma” (clicca il link per ascoltarle).

Rascel si rivela anche un preciso commentatore sportivo in materia calcistica, soprattutto per quanto riguarda la Roma, squadra per cui fa il tifo dall’infanzia. Nel 1969 sarà conduttore del programma radiofonico di sport “Tutto da rifare”, che va in onda il lunedì, ed in cui l’attore commenta spiritosamente gli avvenimenti sportivi del giorno precedente.

Di seguito il commovente ricordo di Walter Chiari.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>