16 Gennaio: Augusto è Imperatore

AugustoIl 16 Gennaio del 27 a.C. il Senato conferisce il titolo di “Augustus” a Gaio Giulio Cesare Ottaviano (in latino Gaius Iulius Caesar Octavianus) che da allora in poi sarà ricordato semplicemente come Augusto.

Nel 23 a.C. gli verrà riconosciuta la “tribunicia potestas” e l’ “Imperium proconsulare” (entrambe mantenute a vita), mentre nel 12 a.C. diventerà “Pontefice Massimo” con la morte di Marco Emilio Lepido.

Rimane al potere sino alla morte e il suo principato è il più lungo della Roma imperiale. L’età di Augusto rappresenta un momento di svolta nella storia di Roma e il definitivo passaggio dal periodo repubblicano al principato. Augusto, negli oltre quarant’anni di principato, introduce riforme e compie attività di importanza fondamentale per i successivi tre secoli quali: la riforma del “cursus honorum” di tutte le principali magistrature romane; il riordino del sistema amministrativo provinciale (grazie alla creazione di ventotto colonie e numerosi municipi); la riorganizzazione delle forze armate di terra e di mare; la riforma del sistema di difese dei confini imperiali; la costruzione di numerosi nuovi edifici, di porti, strade e ponti; la promozione di una politica sociale più equa verso le classi meno abbienti; l’impulso alla cultura (grazie anche all’aiuto di Mecenate); la redazione di una serie di leggi a protezione della famiglia; il riordino del sistema monetario; il reinserimento del calendario  introdotto da Giulio Cesare.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>